collana poetál
 

 

 

ordinalo senza spese di spedizione




titolo: "Che razza di mondo"
(seconda edizione)
autore: Giorgia Monti
collana poetál
ISBN 978-88-32124-15-6
© 2012-2020 - € 10,00 - pp. 96


Fin qui


Un trancio d’arcobaleno si è agganciato alla luna.
In mezzo al blu torvo, non te lo spieghi.
Un passo indietro, cerchi il tuo bandolo.
Vita sazia, spregiudicata.
Hai pensato: eccomi.
Ma non eri.
Disciolta, la tua fame non ha più sapore.
Castelli su di te come ghirlande ai tropici.
Eppure, non c’eri.
Ti credevi fiamma e oro e brillanti
e, qualche volta, erba secca.
Ti credevi luce e missione.
Sei dado.
Giro di carte senza figure.
Mano morta.
Da lontano, da molto lontano,
fin qui.
Lucidamente fai surf sulle vette
giocoliere impeccabile
sopra il mare che bolle.
Hai chinato, un po’, la testa di lato.
Ti sembra possibile?

 

 

 
 



Verso chissà dove

Dal centro dell’individuo al centro del mondo, all’espansione della periferia, tutto si decompone, si disaggrega, si accascia per terra sgonfiato come un budello. Il cielo naviga nei cieli, però. La parola resuscita ogni sera dietro la silhouette della montagna crepuscolare e la poesia che la soccorre ha un moto silenzioso ed eloquente. Esaltata fino a diventare rossa come un sole, poi scura, poi buia. Poi zitta.
Le parole, certe parole, sono l’ultima àncora di salvezza per questo luogo fatto di tempo che si espande e si allontana. Così anche i sogni più pregni e torbidi e rumorosi hanno un moto silenzioso. E poi è già domani. Che razza di mondo. Fortuna che la parola azzittita di ieri sera resuscita nel chiarore albeggiante della forma originaria. La puoi trovare qui, in queste pagine. Perché questo è quello che accade nelle poesie di Giorgia Monti. Perché al principio e nel fondo di ognuna di esse il senso di tutte quante insieme rimane. Di modo che il pensiero e il suo linguaggio prendono forma nello spazio tra un giorno vecchio e quello nuovo. Budello rigonfio di tempo che sovrasta ogni individuo e il suo mondo. Senza che sia per forza oggi. Senza per forza domani. Mongolfiera diretta verso chissà dove.

Paolo West (2012)



 
   
 
   


Giorgia Monti
‚ poeta, performer, organizzatrice di eventi, è autrice della raccolta poetica “Che razza di mondo” (Prima edizione, Cicorivolta 2012 - Seconda edizione, cicorivolta 2020) e dei testi dell’ep “Tra acqua e acqua” del 2016, con musiche di Fabio Fanuzzi e Mario Sboarina. Presente in “Poetál Social Club - Antologia Ufficiale dei Poeti di Cico”, (Cicorivolta 2017). Finalista nel 2018 al Premio Claudia Ruggeri (Versante Ripido). Prima classificata al Premio Bologna in Lettere nel 2019, sezione poesie singole inedite. Scrive anche racconti brevi. Compare su riviste e antologie, è tradotta in inglese e rumeno. Cofondatrice, con Serena Piccoli, dell’Associazione Culturale Lestordite, hanno insieme ideato e dirigono il Festival Internazionale di Poesia e Arti Sorelle. Cura la rubrica di poesia contemporanea “Verso l’Italia”
sulla rivista di cultura rumena “Tribuna”.

La balena” è la sua seconda raccolta.

__________________________
__________________