i quaderni di Cico
 
 

 

 

ordinalo senza spese di spedizione


 

titolo: "TI SPARO - La vita violenta di un ex poliziotto da uomo di legge a boss della malavita"
collana i quaderni di Cico
autore
Celeste Bruno - prefazione di Piero Colaprico (la Repubblica)
ISBN 978-88-97424-40-6
- € 12,00 - pp. 151 -
©2013
in copertina, progetto grafico e illustrazione originale di
Andrea Tarli - BadTripProduçao (www.badtrip.it)


"In quegli anni a Milano, e più propriamente nel nord Italia, venne data vita a una vera e propria federazione di clan. Non era importante la provenienza dei singoli o del capo cosca, quanto le affiliazioni con le mafie storiche, quelle del sud, in primis la ‘ndrangheta calabrese, le mafie siciliane, la camorra e in qualche misura la sacra corona unita pugliese. Gli equilibri, manco a dirlo, erano labili e bisognava stare attenti. Ai nemici dichiarati, ma anche a quelli considerati amici: tutti disponevano di armi e nessuno si tirava indietro".



 

Da poliziotto a killer, a boss, a collaboratore di giustizia.
Un viaggio reale, che parte dagli anni di piombo e si addentra nella guerra su al nord tra i clan organizzati di tutte le mafie.

     
 
 
 

Se il distintivo si macchia di corruzione
Un uomo di legge convertito alle logiche della malavita di Melania Trimarchi per Bottega Scriptamanent
STORIA (VERA) DI UN KILLER NATO POLIZIOTTO di Matteo Chiari per omnimilanolibri/il blog
per la serie "cult" leggi l'intervista di Beppe Iannozzi a Celeste Bruno

e leggi anche l'intervista di Carlotta Pistone a Celeste Bruno per MONDO ROSA SHOKKING
 
  Presentazione di "Ti Sparo" - Intervento del Questore di Milano  
 
Presentazione di "Ti Sparo" - Intervento dell'Avvocato Aldo Egidi
 
 


Brano tratto da "TI SPARO"

(...)

Ormai avevo fatto il salto, senza neppure rendermene conto.
Ero entrato nelle dinamiche criminali e nel gioco perverso del dare e avere. In poche parole: mi ero smarrito.
Avevo sempre rispettato il lavoro dei miei colleghi, soprattutto dei tanti che lo facevano con passione e di cui ero veramente amico. Per non abbassare lo sguardo e per non schivare il loro, feci la mia scelta di campo, evitando di essere additato come traditore. Per questo, senza trovare scusanti, decisi di schierarmi apertamente.
Milano, tra banditi, corruttori e faccendieri, straboccava di soldi; bastava solo tendere la mano o fare finta di nulla quando te li infilavano in tasca.

(...)

 

 
 

Originario dei quartieri Madonnella-Japigia, Celeste Bruno (all’anagrafe Celestino), milanese d’adozione, è nato a Bari 55 anni fa.
Commissario di Polizia, sposato, due figlie, a Milano dal 1977, ha iniziato come poliziotto di frontiera aeroportuale, poi Volanti e Squadra Mobile per oltre 21 anni, investigando su omicidi, sequestri di persona, prostituzione, tratta di esseri umani, crimine organizzato. Ha all’attivo brillanti operazioni svolte in tutta Italia e all’estero, attestate da onorificenze ed encomi. Ritenuto uno stratega, ha risolto l’80% dei casi indagati. Tra questi, i delitti di Marina Scrigna, Bob Caselli, Graziella Girgenti e il triplice omicidio compiuto da Luca Moz, il primo serial killer certificato in Italia. Centinaia i sequestri di immobili tra appartamenti, centri estetici e club privé derivati dalla sua attività investigativa. Tante le donne liberate dai loro aguzzini. Le operazioni “Meeting Stop”, “Silva”, “Ponte Lambro”, “Faenza Commandos” e quelle condotte tra Libia, Crotone e Milano denominate “Kafila” e “Al Matba”, le sue più note indagini; oltre all’arresto di un bancarottiere israeliano e la disarticolazione di clan criminali internazionali e di stampo mafioso. Nel 2004 ha scritto e pubblicato con Michele Focarete, cronista del Corriere della Sera, “Milano ad ogni ora” (Biblioteca dell’Immagine); nel 2009, con il giornalista e scrittore Paolo Brera, ha dato alle stampe “La Mobile” (Mursia) e, nel 2010, “L’artificiere” (Altravista).