argonauti-cicorivoltaedizioni
 

Per l'India Per l'anima

Renato Giananti

ISBN 88-901716-1-8
collana Argonauti
formato 21 x 22
pp. 115 interamente a colori

euro 15,00

© novembre 2005

 

 

 

 

Raju e Kamala si conoscevano appena
quando i loro genitori
decisero di combinare il matrimonio.
La festa fu grandiosa,
durò l'intera notte.
Si erano indebitati almeno per due generazioni.
Osservarono il Tantra.
Lui dormì tre mesi ai piedi del letto nuziale,
poi altri tre mesi nello stesso letto
senza toccarla.
Poi Raju imparò a rimanere a lungo nella yoni,
senza alcun movimento,
senza eiaculare.
A nove mesi dal matrimonio Kamala diede alla luce un figlio.
A Raju i conti non tornavano
ma era un uomo buono.
Non ne parlò mai a nessuno.
Lui e Kamala vissero felici
sino a tarda età.

(tratto da "Per l'India per l'anima", di Renato Giananti)


 

fotografia, colori, illustrazioni e poesia di un autore eclettico, appassionato della vita e della libertà di espressione alla quale partecipa come in una sorta di multiforme danza perenne...

 

 

Renato Giananti è nato a Tivoli, in provincia di Roma e ha speso buona parte della propria vita lavorativa a Milano, dove ha ricoperto ruoli di manager internazionale e ha sviluppato la passione per la fotografia, la pittura e le filosofie orientali. Ha effettuato diversi viaggi in India, dove ha soggiornato presso ashram molto noti per il rigore dell'insegnamento yoga e l'impegno caritatevole, da cui ha tratto (anche) l'ispirazione per questo magico libro...

 

 

i proventi di questo libro sono destinati a:

Associazione per l'assistenza ai figli dei lebbrosi di Calcutta, fondata da Dominique Lapierre.


Progetto Calcutta, iniziato dal dottor Sujit Mandal, per la cura di bambini e madri bisognose.

 

 
 

 

dalla Prefazione

C'è un'India povera,
affamata, malata,
senza futuro;
un'India che rincorre il progresso,
che si riscatta con la sue menti da Nobel;
un'India retrograda,
corrotta, armata, violenta,
degli intoccabili, delle vedove sul rogo.


C'è un'India poetica, di grandi letterati,
magica, religiosa, spirituale,
dove la morte passa leggera,
dove tutto è possibile
e i confini tra il sogno e la realtà si confondono:
questa è l'India che porto con me.
Un'indicibile bellezza dentro
e fuori di noi.

La mente può giocarci all'infinito,
creando, a sua volta, piccoli e grandi capolavori.
Quando questo mare
agitato si acquieta,
all'orizzonte appare
una luce madre
di tutte le luci e si ode un suono,
padre di tutti i suoni;
tutto scompare
e ciò che rimane
è pura bellezza.

(Renato GIANANTI)

 

 

 

ordinalo senza spese di spedizione